E-mail marizquierdo@gmail.com - info@its-internacional.es | Tel. 620 297 355

corsi EITS

tecniche di sopravvivenza in natura

Corsi International School di sopravvivenza

corsi di sicurezza pubblica

Offriamo corsi per formare i cittadini sulle tecniche e le attività utili per proteggere se stessi e sappiamo come agire in situazioni in cui la loro sicurezza è minacciata. Per ulteriori informazioni su questi corsi, Vi preghiamo di contattarci

Corsi e coaching per gli imprenditori

In E.I.T.S si insegna corsi di business volti a migliorare le loro capacità di leadership e per sapere come comportarsi in situazioni critiche.

Questi sono alcuni dei corsi:

– Rafforzare le tecniche mentali per rafforzare le capacità.

– Corso avanzato per la sopravvivenza di business.

– capacità di leadership corso avanzato di situazioni estreme

– Corso avanzato di tecniche di autosufficienza in situazioni critiche.

Se sei interessato a uno di questi corsi puoi registrarti selezionando il tipo di corso e inviando il modulo di pre-registrazione.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, puoi contattarci.

Corso base di sopravvivenza

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 56 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Teoria della sopravvivenza.

Tema II: Tecniche di sopravvivenza.

Argomento III: Viaggio.

Tema IV: Alimentazione.

Argomento V: Proteggiti

Argomento VI: incidenti.

Corso di soccorso alpino

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

Avendo precedentemente seguito un corso base.

NUMERO DI ORE: 390 orario

MODULI E CONTENUTO:

Preghiera I: Aspetti preventivi di base in montagna.

Argomento I: Adeguatezza e utilizzo di attrezzature e abbigliamento.

Tema II: Nutrizione e idratazione.

Argomento III: Preparazione fisica e tecnica.

Tema IV: Visita medico-sportiva.

Argomento V: I pericoli che affrontiamo in montagna e le lesioni che causano (freddo, l'altezza, fulmine, animali velenosi…)

Argomento VI: Trauma più frequente in montagna.

Modolo II: introduzione. La catena della sopravvivenza.

Argomento I: Emergenza medica.

Tema II: Emergenza medica.

Argomento III: Arresto cardiorespiratorio.

Tema IV: Supporto vitale di base.

Argomento V: Supporto vitale strumentale.

Argomento VI: Supporto vitale avanzato.

Argomento VII: Principi generali di primo soccorso.

Tema VIII: L'allerta: P.A.S.

Tema IX: La catena della sopravvivenza.

Argomento X: Arresto cardiorespiratorio.

Tema XI: Legislazione

Modulo III: Rianimazione cardiopolmonare.

Argomento I: concetto.

Tema II: Giustificazione.

Argomento III: Definizione di arresto cardiorespiratorio

Tema IV: Eziologia dell'arresto cardiorespiratorio.

Argomento V: Sequenza di supporto vitale di base nell'arresto cardiorespiratorio.

Argomento VI: Tecnica di RCP di base.

Argomento VII: Algoritmo di supporto vitale di base negli adulti.

Tema VIII: Rianimazione cardiopolmonare di base per neonati.

Tema IX: Algoritmo di supporto vitale di base nei bambini.

Argomento X: Quando ottenere aiuto per l'arresto cardiorespiratorio.

Tema XI: Quando sospendere la RCP.

Tema XII: Raccomandazioni per ridurre al minimo i rischi di contagio.

Tema XIII: Posizione laterale di sicurezza di recupero.

Modulo IV: Ostruzione delle vie aeree.

Argomento I: Ostruzione delle vie aeree.

Tema II: Anatomia delle vie aeree.

Argomento III: Cause di ostruzione delle vie aeree.

Tema IV: Asfissia dovuta a ostruzione di corpi estranei.

Argomento V: Manovra Heimlich in adulti e bambini.

Modulo V: Defibrillatore esterno semiautomatico.

Argomento I: introduzione.

Tema II: Fondamenti di defibrillazione precoce.

Argomento III: Defibrillatore esterno semiautomatico (VILLAGGIO)

Tema IV: Algoritmo di supporto vitale di base con DESA.

Modulo VI: Alterazioni nel livello di coscienza.

Argomento I: Concetto di coscienza e incoscienza.

Tema II: Mal d'altitudine. Mal di montagna acuto.

Argomento III: Linguistica.

Tema IV: Sincope.

Argomento V: Shock: Posizione antishock.

Argomento VI: Coma

Modulo VII: Lesioni cutanee.

Tama I.: Trattamento e classificazione delle ferite.

Tema II: Ferite speciali.

Argomento III: Trattamento e classificazione dei lividi.

Tema IV: Trattamento e classificazione delle ustioni.

Argomento V: Caustications.

Argomento VI: Patologia prodotta dal caldo e dal freddo. Trattamento.

Argomento VII: Trattamento e classificazione di congelamento.

Tema VIII: Trattamento di punture e morsi.

Modulo VIII: Lesioni del sistema locomotore.

Argomento I: Trauma- angoli, lussazioni e fratture

Tema II: Sindrome dell'imbracatura.

Argomento III: Lesioni alla colonna vertebrale.

Tema IV: Il politraumatizzato.

Morfologia IX: Lesioni cardiovascolari.

Argomento I: Definizione e classificazione di sanguinamento.

Tema II: emorragia esterna e il suo trattamento.

Argomento III: il laccio emostatico.

Tema IV: scossa hipovolérico e il suo trattamento.

Argomento V: esteriorizzata emorragie interne e il suo trattamento.

modulo X: soccorso alpino e zone isolate.

Argomento I: d'emergenza in Montagna.

Tema II: Quando e come fare domanda per le squadre di soccorso.

Argomento III: Comunicazioni e segnali di pericolo, terra, aria, manovre con elicotteri, e come evitare valanga.

Tema IV: Ricerca nozioni e da valanga.

Argomento V: gestione della conoscenza di base e materiale specifico per il soccorso in montagna.

Argomento VI: Spostare le vittime in montagna.

Argomento VII: Progressione con barelle in aree remote.

Tema VIII: Come fare un kit di montagna per piccole gite e spedizioni.

modulo XI: pratiche CPR

Argomento I: Pervietà delle vie aeree. Manovra di pulizia e mento frontale.

Tema II: Pervietà delle vie aeree. Collocazione del Guedel e gestione dell'Abu.

Argomento III: Posizione delle mani.

Tema IV: Ossigenoterapia più alta.

Argomento V: Massaggio cardiaco esterno.

Argomento VI: Posizione di sicurezza laterale.

Argomento VII: Spazio aereo. Maniobra de Heimlich.

Tema VIII: Defibrillatore semiautomatico.

Modulo XII: Pratiche di immobilizzazione e mobilitazione.

Argomento I: Trazione cervicale: Gestione della colonna cervicale.

Tema II: Collare cervicale. Tipi e usi.

Argomento III: Volley di un paziente in posizione prona.

Tema IV: Blocca il movimento di un paziente.

Argomento V: Barella a cucchiaio.

Argomento VI: Tecnica a ponte semplice.

Argomento VII: Immobilizzazione degli arti.

Tema VIII: Usando la tavola a spirale.

Tema IX: Usando l'immobilizzatore tetracamerale.

Argomento X: Una vittima in un veicolo.

Tema XI: Realizzazione di barelle improvvisate.

Corso di sopravvivenza marittima

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

Hanno completato un corso di base sulla sopravvivenza o il salvataggio marittimo

NUMERO DI ORE: 270 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO

Modulo I: Sopravvivenza in mare in caso di abbandono della barca.

Argomento I: Dispositivi di salvataggio e attrezzature per imbarcazioni di salvataggio.

Tema II: Posizione dei dispositivi di salvataggio personali.

Argomento III: Principi relativi alla sopravvivenza.

Tema IV: Dispositivi di protezione individuale.

Argomento V: È necessario essere preparati per qualsiasi emergenza.

Argomento VI: Misure da adottare in caso di abbandono della barca.

Argomento VII: Prestazioni in acqua.

Tema VIII: Misure dell'orda del mezzo di sopravvivenza.

Tema IX: Principali pericoli per i sopravvissuti.

Argomento X: Indossa un giubbotto di salvataggio.

Tema XI: Salta in acqua in sicurezza.

Tema XII: Attaccare una zattera di salvataggio che indossa un giubbotto di salvataggio.

Tema XIII: Nuota indossando un giubbotto di salvataggio.

Tema XIV: Resta a galla senza un giubbotto di salvataggio.

Argomento XV: Sali su una zattera dall'acqua indossando un giubbotto di salvataggio.

Tema XVI: Rilascia un'ancora galleggiante.

Argomento XVII: Pratiche nel maneggiare l'equipaggiamento di salvataggio.

Modolo II: Prevenzione e lotta contro il fuoco.

Argomento I: Organizzazione della lotta antincendio.

Tema II: Posizione dei dispositivi antincendio e vie di fuga in caso di emergenza.

Argomento III: Elementi di fuoco ed esposizione (il triangolo di fuoco).

Tema IV: Tipi e fonti di accensione.

Argomento V: Materiali infiammabili e rischi di incendio e diffusione.

Argomento VI: Misure da prendere a bordo delle navi.

Argomento VII: Necessità di costante vigilanza.

Tema VIII: Rilevazione di incendi e fumo.

Tema IX: Sistemi di allarme automatici.

Argomento X: Classificazione degli incendi e degli agenti estinguenti che possono essere utilizzati.

Tema XI: Attrezzatura antincendio e sua posizione a bordo.

Tema XII: Introduzione in: uso dell'attrezzatura, installazioni fisse e protezione personale

Tema XIII: Istruzioni in: metodi, agenti e procedure antincendio.

Tema XIV: Apparecchiature respiratorie per operazioni antincendio e di salvataggio.

Argomento XV: Simulazione per l'estinzione di piccoli incendi, utilizzando diversi agenti estinguenti.

Tema XVI: Come utilizzare i diversi estintori portatili.

Argomento XVII: Come usare il sistema respiratorio automatico.

Modulo III: Modulo sull'adozione di standard minimi di competenza in pronto soccorso.

Argomento I: Risorse sanitarie per i marittimi.

Tema II: Struttura e funzioni del corpo umano.

Argomento III: Valutazione della vittima.

Tema IV: Soffocamento e arresto cardiorespiratorio.

Argomento V: emorragie, shock, ferite e ustioni. Trauma, salvataggio e trasporto di un ferito.

Argomento VI: Igiene.

Argomento VII: Valutazione di una situazione di emergenza.

Tema VIII: Valutazione della vittima.

Tema IX: Soffocamento e arresto cardiaco.

Argomento X: emorragie.

Tema XI: Shock.

Tema XII: Trauma, salvataggio e trasporto di un ferito.

Tema XIII: Esercizi nell'uso del kit di pronto soccorso e posizionamento di bende.

Modulo IV: Sicurezza sociale e responsabilità.

Argomento I: Diversi tipi di pericoli ed emergenze che possono verificarsi a bordo.

Tema II: Piani di emergenza a bordo.

Argomento III: Segnali di emergenza e di allarme.

Tema IV: Tabella degli obblighi e degli slogan in situazioni di emergenza.

Argomento V: Segnaletica di sicurezza utilizzata per attrezzature e mezzi di sopravvivenza.

Argomento VI: Misure da adottare in caso di emergenza.

Argomento VII: Importanza dell'allenamento e degli esercizi regolari.

Tema VIII: Importanza dell'allenamento e degli esercizi regolari.

Tema IX: Percorsi di evacuazione e sistemi interni di allarme e comunicazione.

Argomento X: Effetti dell'inquinamento accidentale o operativo dell'ambiente marino.

Tema XI: Procedure di protezione ambientale di base.

Tema XII: Conoscenza della prevenzione dell'inquinamento nell'ambiente marino.

Tema XIII: Piano nazionale di salvataggio.

Tema XIV: Procedura di rilievo.

Argomento XV: Pratiche di sicurezza.

Tema XVI: Lavoro a caldo.

Argomento XVII: Protezione personale e dispositivi di sicurezza per la protezione contro i vari pericoli della nave.

Argomento XVIII: Precauzioni da prendere prima di entrare in spazi confinati.

Argomento XIX: Prevenzione dei rischi professionali: limiti di rumore, condizioni di illuminazione, percorsi di temperatura e circolazione.

Argomento XX: Principali ordini relativi alle attività di bordo.

XXI tema: Pericolo di uso di droghe e abuso di alcol.

Corso di salvataggio nel deserto

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

Ho completato un corso base (Consultare).

NUMERO DI ORE: 390h

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Preghiera I: Aspetti preventivi di base del deserto.

Argomento I: Adeguatezza e utilizzo di attrezzature e abbigliamento.

Tema II: Nutrizione e idratazione.

Argomento III: Preparazione fisica e tecnica.

Tema IV: Visita medico-sportiva.

Argomento V: Pericoli che affrontiamo nel deserto e lesioni che possono essere causate.

Argomento VI: Trauma più frequente nel deserto.

Modolo II: Introduzione e catena di sopravvivenza

Argomento I: Emergenza medica.

Tema II: Emergenza medica.

Argomento III: Arresto cardiorespiratorio.

Tema IV: Supporto vitale di base.

Argomento V: Supporto vitale avanzato.

Argomento VI: Principi generali di primo soccorso.

Argomento VII: L'allerta (P.A.S).

Tema VIII: La catena della sopravvivenza.

Tema IX: Prevenzione dell'arresto cardiorespiratorio.

Argomento X: Legislazione.

Modulo III: Rianimazione cardiopolmonare.

Argomento I: concetto.

Tema II: Giustificazione.

Argomento III: Definizione di arresto cardiorespiratorio.

Tema IV: Eziologia dell'arresto cardiorespiratorio.

Argomento V: Sequenza di supporto vitale di base nell'arresto cardiorespiratorio.

Argomento VI: Tecnica di RCP di base.

Argomento VII: Algoritmo di supporto vitale di base negli adulti.

Tema VIII: Rianimazione cardiopolmonare di base da bambino.

Tema IX: Algoritmo di supporto vitale di base per bambini.

Argomento X: Quando ottenere aiuto in un arresto cardiorespiratorio.

Tema XI: Quando sospendere la RCP.

Tema XII: Rischio di contagio durante la RCP.

Tema XIII: Raccomandazioni per ridurre al minimo i rischi di contagio.

Tema XIV: Posizione laterale di sicurezza di recupero.

Modulo IV: Ostruzione delle vie aeree.

Argomento I: Ostruzione delle vie aeree.

Tema II: Anatomia delle vie aeree.

Argomento III: Cause di ostruzione delle vie aeree.

Tema IV: Asfissia dovuta a ostruzione di corpi estranei.

Argomento V: Manovra Heimlich in adulti e bambini.

Modulo V: Defibrillatore esterno semiautomatico.

Argomento I: introduzione.

Tema II: Fondamenti di defibrillazione precoce.

Argomento III: Defibrillatore esterno semiautomatico (VILLAGGIO).

Tema IV: Tecnica di defibrillazione con DESA.

Argomento V: Algoritmo di supporto vitale di base con DESA.

Modulo VI: Alterazioni nel livello di coscienza.

Argomento I: Concetti di coscienza e incoscienza.

Tema II: Mal d'altitudine. Mal di montagna acuto.

Argomento III: Linguistica.

Tema IV: Sincope.

Argomento V: Shock: Posizione antishock.

Argomento VI: Coma.

Modulo VII: Lesioni cutanee.

Argomento I: Classificazione e trattamento delle ferite.

Tema II: Ferite speciali.

Argomento III: Classificazione e trattamento dei lividi.

Tema IV: Classificazione e trattamento delle ustioni.

Argomento V: Caustications.

Argomento VI: Patologia prodotta da caldo e freddo e il suo trattamento.

Argomento VII: Classificazione e trattamento del congelamento.

Tema VIII: Trattamento di punture e morsi.

Modulo VIII: Lesioni del sistema locomotore

Argomento I: Trauma (distorsioni, lussazioni e fratture) e trattamento.

Tema II: Sindrome dell'imbracatura.

Argomento III: Trauma spinale.

Tema IV: Il politraumatizzato.

Morfologia IX: Lesioni cardiovascolari.

Argomento I: Definizione e classificazione di sanguinamento.

Tema II: Trattamento emorragico.

Argomento III: Laccio.

TEma IV: Shock hipovolémico. Trattamento.

Argomento V: Emorragie interne esternalizzate e loro trattamento.

modulo X: Salvataggio nel deserto.

Argomento I: L'emergenza nel deserto.

Tema II: Quando e come fare domanda per le squadre di soccorso.

Argomento III: Comunicazioni e segnali di pericolo, terra, aria, manovre con elicotteri…)

Tema IV: Nozioni di ricerca e salvataggio nel deserto.

Argomento V: Conoscenza di base e gestione di materiale specifico per il soccorso nel deserto.

Argomento VI: Barelle di fortuna.

Argomento VII: Trasferimento delle vittime nel deserto.

Tema VIII: Progressione con barelle in aree di difficile accesso.

Tema IX: Come realizzare un kit nel deserto per piccole gite e spedizioni.

modulo XI: pratiche CPR.

Argomento I: Permissibilità delle vie aeree (pulizia e manovra frontale-mento).

Tema II: Pervietà delle vie aeree (Posizionamento di Guedel e gestione di Abu)

Argomento III: Posizione delle mani.

Tema IV: Ossigenoterapia più alta.

Argomento V: Massaggio cardiaco esterno.

Argomento VI: Posizione di sicurezza laterale.

Argomento VII: Spazio aereo. Maniobra de Heimlich.

Tema VIII: Defibrillatore semiautomatico.

Modulo XII: Pratiche di immobilizzazione e mobilitazione.

Argomento I: Trazione cevica e gestione del midollo spinale.

Tema II: Tipi e uso del collare cervicale.

Argomento III: Rotolamento di un paziente in posizione prona.

Tema IV: Blocca il movimento di un paziente.

Argomento V: Barella a cucchiaio.

Argomento VI: Tecnica a ponte semplice.

Argomento VII: Immobilizzazione degli arti.

Tema VIII: Usando la tavola a spirale.

Tema IX: Usando l'immobilizzatore tetracamerale.

Argomento X: Una vittima in un veicolo.

Tema XI: Realizzazione di barelle improvvisate.

Corso di sopravvivenza per bambini

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti nel settore della sicurezza e difende con un elevato livello di esperienza nel settore..

REQUISITI MINIMI PER GLI STUDENTI:

Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 24 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Come realizzare diversi tipi di falò con materiali diversi.

Tema II: Scopri come usare la bussola.

Argomento III: Impara a usare il GPS.

Tema IV: Scopri come costruire un rifugio.

Argomento V: Fai nodi e cravatte.

Argomento VI: Crea vari strumenti di sopravvivenza.

Argomento VII: Identificazione dell'impianto.

Tema VIII: pronto soccorso.

Tema IX: Accendi un fuoco.

Corso di topografia e cartografia

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti nel settore della sicurezza e della difesa con un elevato livello di esperienza nel settore..

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Creazione di mappe.

Tema II: Schemi di rappresentazione.

Argomento III: gradi sessagesimali.

Tema IV: Scale numeriche e grafiche.

Argomento V: Conversione coordinata.

Argomento VI: planimetria. simboli sul terreno.

Argomento VII: Presentazione e layout.

Tema VIII: Lettura totale della stazione.

Curso de abuyería

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti nel settore della sicurezza e della difesa con un elevato livello di esperienza nel settore..

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Esperienza non necessaria.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: I cabochon.

Tema II: corde.

Argomento III: Soguines.

Tema IV: nodi.

Argomento V: Tipi di nodi.

Argomento VI: Ormeggi.

Argomento VII: falcaceaduras e asta.

Tema VIII: Macramé.

Tema IX: Come interbloccare i tronchi con la corda.

Corso di abbronzatura

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Sostanze abbronzanti.

Tema II: Tipi di pelli.

Argomento III: Aree in cui la pelle è divisa.

Tema IV: Struttura della pelle.

Argomento V: Conservazione e cura della pelle.

Argomento VI: Processi per ottenere l'abbronzatura.

Argomento VII: Materiali necessari per una buona abbronzatura.

Tema VIII: Difetti di abbronzatura comuni.

Processo di creazione di alimenti e conserve (sopravvivenza)

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Prendi del cibo.

Tema II: Tecniche di conservazione degli alimenti.

Argomento III: Produrre cibo durante la sopravvivenza.

Tema IV: Metodi di conservazione degli alimenti.

Argomento V: Proteggi il cibo da situazioni estreme.

Corso per la creazione di armi e utensili preistorici

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Costruisci un club.

Tema II: Costruisci una lancia.

Argomento III: Costruisci un'ascia di pietra.

Tema IV: Costruisci un arco e una freccia.

Argomento V: Altri strumenti.

Corso di assemblaggio del rifugio

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI PER GLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Costruire un rifugio.

Tema II: Posizione del rifugio.

Argomento III: Riparo in un veicolo.

Tema IV: Rifugi naturali.

Argomento V: Riparo con un foglio di plastica.

Argomento VI: Riparo con una scialuppa di salvataggio.

Argomento VII: Capannone.

Tema VIII: Riparo con un albero caduto.

Tema IX: Riparo con supporto ramo a forma di A..

Argomento X: Rifugio per tronchi.

Tema XI: Altri rifugi.

Tema XII: Il letto.

Tema XIII: Rifugi per deserti caldi.

Tema XIV: Rifugi in zone fredde e montagne.

Argomento XV: Rifugio nella foresta pluviale.

Corso di costruzione di barche

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI PER GLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Concetti generali.

Tema II: Come costruire una barca.

Argomento III: Metodi di costruzione.

Tema IV: Costruzione in metallo- acciaio

Argomento V: Costruzione in metallo-alluminio

Argomento VI: Costruzione in legno.

Argomento VII: Altri metodi.

Corso per imparare a fare fuoco con materiali diversi

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Fai fuoco con l'acqua.

Tema II: Fai fuoco per attrito.

Argomento III: Fabbricazione e utilizzo di cotone carbonizzato per accendere un fuoco.

Tema IV: Accendi un fuoco con un'asta di binario.

Argomento V: Fai un arco di fuoco.

Argomento VI: Fai fuoco con il napalm.

Argomento VII: Prepara carbone naturale.

Tema VIII: Fai fuoco con virulana.

Tema IX: Camino e falò improvvisati.

Argomento X: Fai fuoco con gli occhiali.

Tema XI: Fai fuoco con selce e collegamento.

Tema XII: Accendi il fuoco con l'attrito.

Tema XIII: Fai fuoco con il metodo della sega.

Tema XIV: Fai fuoco con il metodo al guinzaglio.

Argomento XV: Altri metodi.

Corso di botanica medicinale

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 32 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Piante medicinali di montagna.

Tema II: Piante medicinali in generale.

Argomento III: Piante commestibili.

Tema IV: etnobotanica. Verdure Utili. Verdure medicinali allergiche e tossiche. Rapporti tra botanica e scienze della salute correlate.

Argomento V: Fonti geografiche e auto ecologia delle droghe vegetali.

Argomento VI: Licopodios, equiseti e felci.

Argomento VII: Ginkgo, conifere ed efedra.

Tema VIII: I grandi lignaggi delle angiosperme.

Tema IX: Magno Lidas.

Argomento X: monocotiledoni- gruppi basali

Tema XI: monocotiledoni- commelinidae.

Tema XII: Eudicotiledóneas.

Tema XIII: Eudicotiledones. Rosidas Malvidas.

Tema XIV: Impianti di approvvigionamento idrico.

Corso di orientamento

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

– Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

– Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 62 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Orientamento come tecnica di routine e di sopravvivenza.

Tema II: Discipline di orientamento.

Argomento III: cartografia.

Tema IV: Calcolo degli itinerari nel menu.

Argomento V: Posizione o posizione.

Argomento VI: Tipi di posizione.

Argomento VII: Coordinate rettangolari e polari.

Tema VIII: Determinazione della posizione classica con mappa e bussola.

Tema IX: Posizione migliorata con bussola.

Argomento X: Altri modi per determinare la posizione.

Tema XI: orientamento.

Tema XII: Metodi di orientamento.

Tema XIII: Metodi non strumentali.

Tema XIV: Metodi razionali.

Argomento XV: Metodi empirici.

Tema XVI: declinazione magnetica.

Argomento XVII: Orientamento e posizione astronomica.

Argomento XVIII: Navigazione terrestre.

Argomento XIX: riferimenti.

Argomento XX: Classici motivi di navigazione geometrici.

XXI tema: Navigazione classica con e senza cartografia.

Tema 22: Disegnare, Mi circondo e trovo.

Tema 22: Misceláneas

Tema 23: GPS

Tema XXIV: Introduzione alla Mappa mobile

Tema XXV: Orientati senza bussola.

Corso di astrologia

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE PRECEDENTE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI MINIMI DEGLI STUDENTI:

Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 40 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Introduzione all'astrologia.

Tema II: storia.

Argomento III: Costruzione e calcolo dell'oroscopo.

Tema IV: Elementi astrologici.

Argomento V: I pianeti.

Argomento VI: Classificazione dei segni e sintesi della loro natura.

Argomento VII: Caratteristiche dei dieci pianeti principali.

Tema VIII: Gli aspetti.

Tema IX: Aspetto Significato Guida.

Argomento X: Visione del mondo atrologica.

Tema XI: The Radix.

Tema XII: Lo zodiaco come percorso di apprendimento.

Tema XIII: case.

Tema XIV: dualità.

Argomento XV: ternari.

Tema XVI: Grafico astrale.

Argomento XVII: Carta di transito.

Argomento XVIII: Rivoluzione solare.

Argomento XIX: Progressioni secondarie.

Argomento XX: sinastria.

XXI tema: Lettera composita.

Tema 22: Nozioni di base di astrologia medica.

Tema 23: Lasciati guidare dalle stelle.

Corso di caccia e pesca

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 35 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Specie giocabili.

Tema II: Specie in via di estinzione e in via di estinzione.

Argomento III: Abili metodi e metodi di caccia.

Tema IV: L'orientamento della caccia.

Argomento V: Requisiti amministrativi per essere un cacciatore.

Argomento VI: Categorie di armi.

Argomento VII: Regole di base per l'uso dei cheat.

Tema VIII: Trappole ad anello.

Tema IX: Meccanismi sotto forma di 4

Argomento X: Trappole a gancio.

Tema XI: Pesca.

Tema XII: pesca con l'amo.

Tema XIII: Pescare a mano.

Tema XIV: Pesca con arpione, lancia o tridente.

Argomento XV: Ganci per dormire.

Tema XVI: limitazioni, divieti e infrazioni alla caccia.

Offerta di prodotti e servizi

QUALIFICAZIONE, FORMAZIONE ED ESPERIENZA DEGLI INSEGNANTI:

Il personale docente è composto da professionisti del settore della sicurezza e della difesa con elevata esperienza nel settore.

REQUISITI DEGLI STUDENTI:

Non è necessaria alcuna esperienza precedente.

NUMERO DI ORE: 35 orario

MODULI E CONTENUTO DEL CORSO:

Argomento I: Storia della traccia nell'evoluzione umana.

Tema II: Connessione ambientale e umana.

Argomento III: Tracciamento applicato alla sopravvivenza.

Tema IV: Posizione della fauna selvatica come risorsa trofica.

Argomento V: Selezione di luoghi per trappole.

Argomento VI: Interpretazione dei segnali acustici.

Argomento VII: Riconoscimento delle aree di attività.

Tema VIII: Tecniche di comunicazione non invasive.

Tema IX: Anticipazione e movimento.

Argomento X: Introduzione al monitoraggio umano.

Tema XI: Lettura delle impronte digitali.

Tema XII: Nozioni di base sul monitoraggio.

Tema XIII: Il team di monitoraggio.

Tema IV: Monitoraggio della sicurezza delle attività.

contatto

  • indirizzo

    strada Velez, 5
    Pago de los Llanos
    Monachil (Granada)

  • telefono

    620 297 355

  • E-mail

    marizquierdo@gmail.com


© 2018 Tecniche Scuola Internazionale di sopravvivenza

Questo sito utilizza cookies per voi di avere la migliore esperienza utente. Se si continua a navigare si stanno dando il consenso alla accettazione dei cookies di cui sopra e l'accettazione della nostra Politica Cookies, Fai clic sul link per maggiori informazioni.

ACCETTARE
Avviso di biscotti